top of page

Candidosi Orale

La candidosi orale è una infezione fungina del cavo orale sostenuta da un lievito che appartiene al genere Candida (nell’80% dei casi della specie C. Albicans) che è presente nella maggior parte degli individui come commensale, cioè si trova in equilibrio all’interno del microbiota orale e non provoca nessuna patologia.

Si presenta in due forme: tondeggiante, in grado di disseminarsi, e filamentosa, in grado di aderire. La sua capacità di adesione gli permette di crescere ancorandosi alla superficie di altri batteri, alle cellule epiteliali delle mucose ed anche ai manufatti protesici, in particolare alle resine delle protesi rimovibili.

In alcuni casi, se ci sono fattori predisponenti la sua moltiplicazione incontrollata, si manifesta come una infezione. Ci sono fattori predisponenti generali, come terapie antibiotiche protratte, utilizzo di farmaci cortisonici (ad esempio per inalazione) o di farmaci che riducono il flusso salivare (antidepressivi, antipsicotici, anticolinergici, antiadrenergici, antipertensivi). Anche il diabete o

(ferro, zinco, magnesio, vitamine A, B 6, B12) possono favorire la moltiplicazione del lievito. Oltre a questi fattori predisponenti generali ve ne sono di locali: protesi dentarie rimovibili, alterazioni qualitative della saliva, fumo di sigaretta.

La candidosi può essere pseudomembranosa (il classico mughetto) in cui compaiono placche bianche rimovibili sulla lingua, le guance, il palato molle che possono essere asintomatiche o manifestare bruciore. Oppure può interessare il dorso della lingua che si presenta arrossata, atrofica e urente (che brucia). Infine possono comparire delle placche bianche non asportabili, soprattutto all’interno della commissura labiale, tipiche dei fumatori. Ci sono poi lesioni associate a Candida: la cheilite angolare (fissurazioni dolorose agli angoli delle labbra), oppure la stomatite sub protesica (classico arrossamento a stampo delle protesi rimovibili in materiale acrilico):

E’ importante che lo specialista possa riconoscere le infezioni da candida per poterle trattare attraverso un miglioramento delle tecniche di mantenimento dell’igiene orale (anche attraverso il supporto fitoterapico o probiotico), una correzione degli stili di vita e nutrizionali o con trattamenti locali non invasivi, ad esempio utilizzando prodotti a base di Propoli.



esempio di mughetto
candidosi orale

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating

Post Recenti 

Ricerca per Termini

  • Facebook Basic Square

Segui

bottom of page