top of page

QUALI SONO I SEGNI DELLA MALATTIA PARODONTALE (PIORREA)

1. GENGIVE CHE SANGUINANO Il sanguinamento delle gengive quando si utilizzano filo interdentale, scovolino o addirittura spazzolino da denti è indice di infiammazione. Ma qual’è il significato delle gengive infiammate? Queste sono il primo segno evidente che qualche cosa non va nell’equilibrio della bocca. Quasi sempre sono indice di una disbiosi, cioè di un’alterazione dell’equilibrio della flora microbica della bocca (che nei termini moderni si chiama microbiota): i batteri che causano la malattia parodontale (chiamata comunemente piorrea) provocano il danno. Il sanguinamento delle gengive è un segno molto importante perchè rappresenta un campanello d’allarme che ti dice: devi fare assolutamente una visita specialistica. E non farti fuorviare dalle pubblicità che ti inducono semplicemente a comprare quel dato dentifricio o spazzolino, perchè solamente uno specialista può fare una diagnosi: ricordati che è fondamentale intercettare la malattia parodontale nei suoi stadi iniziali, quando il danno è ancora nullo o limitato. La malattia parodontale è molto diffusa e provoca danni alla bocca e infezioni in organi a distanza.

2. GENGIVE CHE SI RITIRANO La malattia parodontale distrugge il sistema di supporto dei denti, cioè osso e gengive. Perciò è possibile che le gengive si possano ritirare dalla loro posizione abituale, specialmente le papille, che sono quei triangoli di gengiva che riempiono lo spazio tra un dente e l’altro. Allora potrebbe apparire tra due denti, vicino alla gengiva, un piccolo spazio che appare come un buchetto nero. Oppure le gengive si abbassano scoprendo una parte di radice dei denti. Non sempre le gengive che si ritirano sono un segno della malattia: a volte può essere uno spazzolamento troppo vigoroso e un dente non allineato agli altri ma inclinato a determinare una posizione anomala della gengiva. Per questo è necessario sottoporsi sempre ad una visita specialistica per avere una diagnosi definitiva, alla quale segue una terapia.


3. DENTI CHE SI MUOVONO Quando la malattia parodontale è ad uno stadio avanzato l’osso che supporta i denti è troppo ridotto per mantenerne la stabilità, allora i denti che sono sottoposti alle forze della lingua, delle labbra e della masticazione si possono inclinare. La lingua un muscolo forte che esercita una pressione dall’interno, quindi il movimento più evidente dei denti è spesso lo sventagliamento degli incisivi. Cioè i denti davanti si inclinano verso l’esterno della bocca. La malattia parodontale è una patologia subdola che molto spesso, se non viene diagnosticata da uno specialista, si manifesta con questi segni quando è già ad uno stadio avanzato.

4. ALITO CATTIVO

La malattia parodontale può essere la causa di alitosi. I batteri del cavo orale presenti troppo numerosi generano dei prodotti volatili che danno alito cattivo. La malattia parodontale non è l’unica causa di alitosi, ma considerando che è una malattia subdola che avanza spesso senza sintomi questo potrebbe essere un segno che ti spinge a richiedere una visita specialistica. La malattia parodontale si può curare, la bocca si può risanare e di conseguenza anche l’alitosi può sparire.


Attenzione: la malattia parodontale è un’infezione e come tale può essere pericolosa non solo per la bocca, ma anche per organi a distanza. Vedremo assieme in un prossimo blog quali possono essere le conseguenze di tale malattia per la tua salute generale.

Comentarios

Obtuvo 0 de 5 estrellas.
Aún no hay calificaciones

Agrega una calificación

Post Recenti 

Ricerca per Termini

  • Facebook Basic Square

Segui

bottom of page