letture consigliate

Vi suggeriamo una serie di letture sul tema della salute e del benessere, perchè crediamo che essere informati sia importante; in fondo è vero che

"ognuno è il miglior medico di se stesso"

Pierre Pallardy - "La salute viene dalla pancia"

L'autore è un famoso dottore in osteopatia, dietologo e terapeuta manuale francese. E' soprattutto interessante la parte riguardante gli esercizi di respirazione addominale, la ginnastica ed i massaggi. Contiene anche consigli sull'alimentazion

 

Jon Kabat-Zinn- "Vivere momento per momento"

Jon Kabat-Zinn è fondatore e direttore della Clinica per la riduzione dello stress presso l’Università del Massachusetts e professore nel dipartimento di Medicina preventiva e comportamentale.

Medico statunitense, nasce come biologo molecolare. Verso la metà degli 1960, attratto dalle discipline orientali, inizia a praticare yoga e meditazione come percorso personale.

Nel 1979 fonda la prima  Clinica per la riduzione dello stress basata sulla coltivazione della Consapevolezza.

Il programma MBSR (Mindfulness-Based Stress Reduction) creato e messo a punto da Kabat-Zinn, attualmente  ingloba pratiche quali: pratiche di consapevolezza nel mangiare, pratiche di consapevolezza in movimento,  pratiche di consapevolezza sul respiro, sensazioni, emozioni, pensieri, pratiche di consapevolezza nel camminare.

Dai primi anni '80, l’equipe di Kabat-Zinn, inizia a sviluppare i primi lavori di ricerca, inizialmente sulle applicazioni del protocollo a pazienti affetti da dolore cronico, ampliando poi l’indagine ad altre categorie: psicosomatica e psicologia.

Nel 1990 Kabat-Zinn pubblica il suo primo libro divenuto molto famoso: "Vivere momento per momento" sul protocollo MBSR. 

Alla fine degli anni 90 sono già più di 400 i centri ospedalieri che offrono l’MBSR .

L'interesse scientifico e applicativo per questa modalità di "funzionamento mentale" quale è la mindfulness e le sue applicazioni,  diviene così sempre più  vasto e largamente interdisciplinare.
(Quasi 50 articoli di ricerca sono pubblicati nel solo 2007 su riviste internazionali con la parola mindfulness nel titolo). Le discipline che sono coinvolte ora, nello studio e nelle potenziali applicazioni di questo protocollo sono, oltre la psicologia, le neuroscienze (studio delle basi neurali e degli effetti di training sostenuti di mindfulness), la medicina (applicazioni per la riduzione dello stress sia nei pazienti che negli staff medici), le scienze dell' educazione (applicazioni nelle scuole con alunni - dalle elementari agli studenti universitari - e con gli insegnanti), le scienze sociali applicate (applicazioni in carceri e comunità socio-economicamente a rischio), organizzative (aziende e realtà professionali) 

B. Anderson- "Stretching"

Dopo la mente, il corpo. Per ricodarci che sono un tutt'uno. La bibbia per  chi voglia dedicarsi allo stretching. Un'attività molto vicina allo yoga dinamico, utile sia per chi pratica uno sport (nel manuale ci sono anche serie di   esercizi specifici per ogni singola attività sportiva) che per mantenere in equilibrio il nostro complesso osteomuscolare. 

L. Bottino- "Correre in cucina"

Con questo libro scopriamo “più di cento piatti per chi fa sport”. Si entra, dunque, nella pratica di cucina, maneggiando materie prime sane, integrali, non raffinate, non industriali, per mettere nel motore la benzina giusta. Più di cento ricette per chi fa sport: gustose, sane, rispettose delle intolleranze.Uno sportivo ha bisogno di carburanti di prima qualità. Chi voglia mangiare sano, però, si deve spesso scontrare con prodotti industriali fatti di materie prime scadenti: pane mezzo integrale e mezzo raffinato, prodotti da forno additivati di grassi scadenti, cibi impoveriti dalla conservazione o da lunghi tragitti, carni estrogenate, salature esagerate, conservanti tossici, edulcoranti. Ecco dunque la necessità di imparare a fare un po' da soli, a "mettere le mani in pasta". Un utile esercizio di consapevolezza alimentare. In questo libro troverete più di 100 ricette gustose, ma soprattutto sanissime. Ricette di ogni tipo: semplici, veloci, anche per chi non ha tempo. Ma anche ricette per rispettare e gestire le più comuni intolleranze (che spesso generano ritenzione o riducono la prestazione) e ricette elaborate per chi vuole osare sapori nuovi senza fermarsi alle vecchie e superate impostazioni caloriche. 
Il volume è completato da una serie di trucchi e consigli per situazioni specifiche dello sportivo, che vanno dalla gestione degli spuntini e dei pasti vicino all'allenamento, fino all'alimentazione pre-durante e post gara, dalla cui gestione attenta può dipendere una parte del nostro successo.

 

Franco Berrino- "Il cibo dell'uomo"

Franco Berrino si è laureato in medicina e chirurgia 1969 e specializzatosi in anatomia patologica, si è poi dedicato principalmente all’epidemiologia dei tumori. Dal 1975 lavora all’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, dove ha collaborato con il Dipartimento di medicina preventiva e predittiva; autore di centinaia di pubblicazioni scientifiche, è stato uno dei pochi ricercatori italiani chiamati a collaborare al Food, nutrition, physical activity and the prevention of cancer,  pubblicato nel 2007 dal World Cancer Research Fund. È un convinto assertore dell'utilità di una dieta "corretta" per evitare l'insorgere del cancro. La trasformazione del cibo che ha accompagnato la rivoluzione industriale della produzione e della distribuzione alimentare ha avuto un ruolo importante nella genesi delle malattie croniche che caratterizzano il mondo moderno. L'obiettivo del volume è rivalutare il cibo semplice e trasmettere poche ma importanti raccomandazioni preventive: più cereali integrali, legumi, verdura e frutta, meno zuccheri e cereali raffinati, carni e latticini. Fornisce una guida a chi diffida della pubblicità e dei nutrizionisti televisivi ma non sa come orientarsi; ai genitori che si interrogano su quale sia l'alimentazione migliore per crescere i propri figli; a chi soffre di piccoli disturbi che incidono fortemente sulla qualità della vita; ai malati che si chiedono quale sia l'alimentazione per aiutare la guarigione e prevenire le recidive della malattia.

 

A. Speciani, L. Speciani- "Prevenire e curare la depressione con il cibo"

Gli autori spiegano in modo semplice alcune realtà scientifiche come, per esempio, quali alimenti possono determinare modifiche della biochimica cerebrale e influire sull'umore; perché l'insulina è uno degli ormoni peggio trattati dall'alimentazione contemporanea (l'aumento del diabete lo testimonia) e perché tenendola in equilibrio con l'alimentazione quotidiana si possono controllare sintomi ansiosi e depressivi.

Inoltre guidano il lettore alla ripresa del movimento fisico, portandolo a capirne gli effetti anche solo iniziando a camminare. La gioia di vivere che deriva da una combinazione naturale di movimento, alimentazione e conoscenza trova nel libro la sua espressione pratica in una parte ricca di preziosi suggerimenti che possono fornire strumenti pratici per interferire personalmente con il proprio disagio psichico.

Cambiare l'orario dei pasti può cambiare il nostro stato d'animo, il nostro umore e dare nuovo sprint alla nostra esistenza?

La tesi degli autori trae lo spunto dalla loro diretta esperienza clinica, dalla casistica nata con il successo del libro DietaGIFT, la dieta che non conta le calorie, e dagli studi più recenti in tema di alimentazione mondo scientifico sta verificando che la maggior parte dei processi mentali - pensieri, emozioni, depressione, rabbia - ha alla base una particolare caratteristica biochimica e che su ognuna di queste caratteristiche può interferire ciò che mangiamo ogni giorno.

 

 

M. Morelli- "Le tecniche di respirazione yoga"

La respirazione fa parte della nostra vita. Noi però siamo per lo più inconsapevoli del nostro respiro, che invece è l'unica funzione vitale sulla quale possiamo avere un controllo, pur limitato. E' quindi la porta di accesso al nostro corpo interiore. Questo libro, facile da seguire pur nella sua ricchezza di informazioni e di dati, indica le innumerevoli modalità della respirazione. Le posizioni: Comoda, Perfetta, Loto e mezzo Loto e altre ancora; le pratiche: respirazione costale e clavicolare, diaframmatica, toracica, completa, frazionata; le tipologie: dinamica, a mantice, lenta. I disturbi curabili con le tecniche di respirazione yoga sono, fra gli altri: ansia, artrosi, asma, bronchite, cefalea, colite, insonnia, stitichezza cronica, tachicardia, disturbi della tiroide.

D. Servan-Schreiber- "Guarire"

David Servan-Schreiber è stato uno psichiatra, giornalista e ricercatore francese, che ha lavorato a lungo negli Stati Uniti; è arrivato alla conclusione che la migliore medicina per alcune delle malattie più diffuse è il nostro stesso cervello. In questo saggio ci racconta come i problemi e le conseguenze di stress, depressione e ansia possano essere risolti attraverso il controllo della nostra mente, escludendo il ricorso a psicanalisi e Prozac. È una nuova medicina, la medicina delle emozioni che fa leva sull'intelligenza emotiva.

P. Trabucchi- "Perseverare è umano"

L'uomo per natura non è un centometrista, è un maratoneta: questo è il risultato di due milioni di anni di adattamento all'ambiente circostante come dimostrano le più recenti teorie scientifiche sull'evoluzione umana. Il suo scatto non gli consentirà mai di raggiungere un'antilope, ma la sua resistenza e la sua motivazione sì. Purché sappia coltivarle e mantenerle salde nel tempo. Questa è la lezione che Pietro Trabucchi, psicologo e coach di atleti che praticano le discipline più dure dell'universo sportivo, come l'ultramaratona, ci insegna in questo libro. Il problema è che nella vita e nella società di oggi, la nostra più intima natura viene ostacolata da elementi estranei e fuorvianti come il mito del talento, la sopravvalutazione del potere degli incentivi o la leggenda dei motivatori esterni. Sempre più spesso crediamo che sia possibile avere successo in qualcosa - nello sport, nello studio, nel lavoro - solo se "siamo portati" oppure se riceviamo una spinta o una ricompensa che prescindono dall'intima soddisfazione di svolgere bene ciò che ci prefiggiamo. Siamo motivati, certo, abbiamo delle ambizioni, degli scopi, ma molto spesso non riusciamo a mantenere con costanza la nostra motivazione. Come coach, Pietro Trabucchi insegna in primo luogo a trovare e mantenere in se stessi la forza di raggiungere un obiettivo; e a costruire un sistema sano di relazioni in cui ognuno trova il suo ruolo.

D. Maestripieri- "A che gioco giochiamo noi primati"

Vi siete mai chiesti perché il bacio alla francese è diventato un simbolo della passione amorosa? O perché il vostro capo aspetta un'eternità prima di rispondere alle e-mail, soprattutto a quelle contrassegnate come "urgenti"? Dario Maestripieri utilizza qui i risultati di decenni di ricerche per svelare le curiose abitudini che caratterizzano il comportamento sociale degli esseri umani. Maestripieri, una vita dedicata allo studio delle regole che governano le società dei primati, trova nelle abitudini dei nostri parenti più vicini tra gli animali l'equivalente di molti comportamenti umani, rivelando sorprendenti analogie. Un modo particolarmente intimo in uso tra i babbuini per verificare i legami affettivi fa luce sul perché gli amanti si bacino. L'osservazione di due macachi intrappolati nella stessa gabbia spiega perché ci sentiamo così a disagio quando saliamo in ascensore con un estraneo. Ma da che cosa dipendono queste affinità? I codici che regolano il nostro comportamento sono il frutto di milioni di anni di evoluzione. Come ci illustra Maestripieri, tutto, dal modo in cui gli amanti si lasciano a quello in cui facciamo carriera, dipende dalle nostre origini da primati.

D. Kessler- "Perchè mangiamo troppo"

Perché di fronte a certi cibi non riusciamo a controllarci? Perché, nonostante sappiamo che possono danneggiare la nostra salute fino a portarci all'obesità, non smetteremmo mai di mangiare certe cose? A partire da queste semplici domande, David Kessler ha iniziato anni fa un'indagine sull'industria alimentare e sulla qualità dei prodotti che finiscono ogni giorno nei nostri piatti. La scoperta, forse prevedibile ma soprattutto allarmante, è che le lobby del cibo usano meccanismi simili a quelli impiegati dall'industria de! tabacco, ovvero alterano gli alimenti per indurre nel nostro cervello un senso di gratificazione e dunque di dipendenza dal prodotto. Ma Kessler non si limita alla crociata contro l'industria alimentare, bensì punta il dito anche contro le nostre cattive abitudini e soprattutto ci fa capire che le nostre scelte possono aiutare noi a evitare di cadere nella trappola e, di riflesso, a modificare tali pratiche da parte delle multinazionali del cibo.

L. Bottino, L. Speciani- "Giocando in cucina"
Un libro da cui pescare mille idee e suggerimenti per presentare piatti nuovi ai ragazzi. Con leggerezza, perchè accettivo i sapori giocando con forme e colori. E anche con consapevolezza, sapendo, da genitori, che il cibo sano è importante per il loro sviluppo psicofisico. Ma deve anche essere “buono”. Ed incuriosirli. E magari essere adatto ad essere manipolato proprio da loro!
Cibi integrali, biologici, colorati, saporiti e vivi, che si oppongono fieramente all'avanzata del cibo-spazzatura.
Perchè il cibo buono sia quello di casa!
F. Duranti- "Il diario del benessere"
Il diario del benessere propone un facile percorso guidato di 52 settimane in cui il potenziamento psicofisico garantirà i risultati che inseguite da tempo: ritornare in forma, perdere i chili di troppo, apparire più giovani, combattere lo stress e la stanchezza, smettere di fumare o correre la maratona. 
In questo libro, infatti, il metodo del dottor Duranti è affiancato dalle tecniche di Programmazione Neuro-Linguistica, spiegate da Alessandro Mora, che insegnano a gestire le emozioni, indirizzare la mente e i comportamenti attirando nella vostra vita ciò che avete sempre desiderato: la capacità di trasformare in azioni le vostre aspirazioni.
C. Maggio- "100 anni da giovane"

La riduzione della massa muscolare, l'aumento della massa grassa, il deterioramento cognitivo e l'aterosclerosi, per fare alcuni esempi, non sono fenomeni inevitabilmente legati all'età, scrive Carlo Maggio, possiamo infatti contrastarli con una sana alimentazione, con l'attività fisica, con la nutraceutica.

Inoltre un ruolo fondamentale nel benessere in "tarda età" lo giocano l'equilibrio emozionale e psicologico e la capacità di relazione. Il linguaggio del libro è volutamente semplice, per aiutare i non addetti ai lavori a districarsi nel labirinto della senescenza, senza pregiudizio per la serietà dei contenuti e il rigore dell'analisi, fondati sulla migliore e più aggiornata pubblicistica scientifica.

All'inizio del 1900 gli italiani vivevano in media 43 anni, senza grandi differenze fra uomini e donne. Appena novant'anni dopo, nel 1990, la speranza di vita in Italia è aumentata sino a 74 anni per gli uomini e a 81 anni per le donne. Purtroppo questo splendido slancio di longevità non è stato accompagnato da un analogo miglioramento della qualità di vita. Oggi viviamo più a lungo, ma siamo afflitti in vecchiaia da malattie e limitazioni funzionali, che tuttavia non rappresentano un destino inesorabile.

La moderna scienza dell'anti-invecchiamento ci insegna a contrastare gli effetti deleteri che possono comparire con la senescenza.

100 anni da giovane è un libro di anti-aging semplice e pratico, ricco di consigli su come preservare nel tempo la salute e l'efficienza fisica e mentale attraverso l'alimentazione, l'esercizio e gli integratori alimentari, i cui capitoli spaziano dalla salvaguardia delle funzioni cognitive cerebrali al mantenimento di una pelle giovane, dalla prevenzione dell'artrosi e dell'osteoporosi a quella dell'invecchiamento delle arterie. Per avanzare nell'età con serenità e leggerezza.

Sapolsky Robert M. -"Perché alle zebre non viene l'ulcera? La più istruttiva e divertente guida allo stress e alle malattie che produce. Con tutte le soluzioni per vincerlo"
Vi siete mai chiesti perché alle zebre e, in genere, ai babbuini, alle iene piuttosto che ai roditori, non viene l'ulcera (ma nemmeno la depressione, la colite, l'infarto, il diabete e altre malattie croniche) mentre agli esseri umani sì? In un coinvolgente lavoro interamente dedicato allo stress e alle sue conseguenze sulla nostra salute, il neuroscienziato Robert M. Sapolsky risponde a questa domanda tutt'altro che oziosa, spiegando come, di fronte allo stress, il nostro organismo attivi le medesime risposte fisiologiche di quello animale, senza però essere in grado di disattivarle con rapidità allo stesso modo. Grazie a trovate divertenti, notizie fuori dall'ordinario, aneddoti personali, uniti a un rigoroso impianto scientifico, l'autore ci permette di capire a fondo in che modo il nostro sistema nervoso e il nostro corpo reagiscono ai molti stimoli dello stress. Insegnandoci come imparare a gestirlo e a combatterlo.
L. Speciani: "Guida pratica..."
La differenza tra una dieta valida e una che non lo è non sta nella quantità di cibo consumata, ma nella qualità dello stesso. Un gran numero di nutrizionisti ritiene ancora ingenuamente che "una caloria sia sempre una caloria", sottintendendo con ciò che se si mangia una caloria in più, questa inevitabilmente genererà ingrassamento. Purtroppo le cose non stanno così. Dieta Gift (dieta di segnale) basa i suoi effetti sulla regolazione ipotalamica verso l'accumulo o il consumo grazie allo stimolo naturale di molecole segnale. L'azione di queste molecole (leptina, resistina, visfatina, adiponectina), che rispondono in modo preciso a modifiche nello stile di vita, rende del tutto superato, perché scientificamente obsoleto, il calcolo delle calorie come sistema di dimagrimento. La nuova edizione di un classico che abbiamo già presentato
David Servan-Schreiber "Anticancro. Prevenire e combattere i tumori con le nostre difese naturali".
"Tutti noi abbiamo delle cellule cancerose nel nostro corpo. E tutti possiamo evitare che si attivino", questo è il messaggio lanciato da David Servan-Schreiber nel suo libro "Anticancro. Prevenire e combattere i tumori con le nostre difese naturali". Provato egli stesso da un cancro al cervello, l'autore racconta la sua esperienza e le conoscenze acquisite nel corso degli anni per arrivare a sconfiggere la terribile malattia.
Giorgio Nardone e Elisa Valteroni "Dieta o non dieta" 
Nel V secolo a.C. Ippocrate raccomandava l’equilibrio nell’alimentazione e nell’attività fisica, sostenendo che la salute dipendesse soprattutto dal cibo: «Che il cibo sia la tua medicina, che la medicina sia il tuo cibo». Eppure solo oggi, oltre duemila anni dopo, pare che gli insegnamenti del padre della medicina comincino a essere presi davvero sul serio. Da decenni obesità e sovrappeso sono riconosciuti come vere e proprie pandemie delle opulente società occidentali. Assai più controverso, invece, è il dibattito sui rimedi, in particolare su quella che tutti considerano come la panacea universale dei problemi legati all’alimentazione: la famigerata «dieta».
Gli autori di questo libro propongono una visione innovativa che sostituisce le diete «miracolose» e l’ossessione per le calorie con un regime alimentare e, soprattutto, con uno stile di vita rispettosi del nostro metabolismo ed equilibrio psicologico. Pur con approcci differenti, i contributi di nutrizionisti, psicologi e terapeuti qui raccolti sono accomunati da una visione olistica dell’umano, mettendo al centro la strettissima relazione tra mente e soma: non è un caso che, accanto a obesità e sovrappeso, si stiano diffondendo in proporzioni sempre più preoccupanti disturbi psichici come bulimia, anoressia, vomiting ed exercising, altrettante conseguenze di un comportamento alimentare distorto e paradossale. Insomma, ogni volta che ci mettiamo a tavola o saliamo sulla bilancia, o quando ci infliggiamo estenuanti sedute in palestra per bruciare grassi e calorie, dovremmo semplicemente ricordarci che «siamo quello che mangiamo». Nel solo nel corpo, ma anche nella mente.
Filippo Ongaro "Star bene davvero. Il primo programma completo per il benessere del corpo e della mente"

Cosa vuol dire, oggi, star bene? Può essere davvero sufficiente mettersi a dieta, iniziare a correre, iscriversi a un corso in palestra? E perché quasi tutti i nostri buoni propositi in termini di salute e benessere sembrano sempre destinati a naufragare? La verità è che la complessità della vita contemporanea e gli elevati livelli di stress che l'accompagnano azionano in noi comportamenti che contrastano profondamente con quello che sappiamo esser giusto e necessario. Presi a rincorrere l'illusione di gratificazioni intense quanto effimere, finiamo per considerare il nostro benessere come uno dei tanti accessori da mettere nel nostro guardaroba, per poi dimenticarcene. E invece star bene, e star bene al mondo, è al tempo stesso la ragione e lo scopo del nostro vivere. Il Dottor Ongaro scrive un libro che non si ferma ai sintomi, ma indaga in modo articolato le cause profonde di uno squilibrio che, ben prima di essere fisico, è mentale ed emotivo, offrendo ai suoi lettori una guida per vivere una vita sana, ricca, appagante. Non solo alimentazione, non solo integratori e bellezza, non solo esercizio e rilassamento, ma un compendio per fondere tutto ciò in un programma pratico ed efficace che diventi il cardine della nostra esistenza.

David Perlmutter  "La dieta intelligente. Perché eliminare grano, carboidrati e zuccheri dalla propria alimentazione rigenera il cervello"

David Perlmutter, rinomato neurologo statunitense, ha portato alla ribalta un argomento taciuto per troppo tempo: i carboidrati, il grano e gli zuccheri possono compromettere gravemente la salute del nostro cervello, provocando, ad esempio, demenza, deficit dell'attenzione, ansia, mal di testa cronico, depressione e molto altro. Il dottor Perlmutter, che da anni si dedica a studiare l'influenza della nutrizione sulla nostra salute, spiega cosa accade quando il cervello assimila gli ingredienti più presenti nella nostra alimentazione quotidiana, come vengono assorbiti grasso e colesterolo e come possiamo stimolare e favorire a qualsiasi età la crescita di nuove cellule cerebrali. Con un programma rivoluzionario di sole quattro settimane, arricchito da consigli pratici e ricette, La dieta intelligente ci insegna come riprogrammare lo stile di vita e l'alimentazione per curare la nostra salute e conservare al meglio il nostro patrimonio genetico.

Pietro Trabucchi "Tecniche di resistenza interiore. Sopravvivere alle crisi con la resilienza"

Prima ancora che economica, la crisi da cui tutti ci sentiamo attraversati si sta rivelando, essenzialmente, interiore. Nella nostra società, caratterizzata dal venir meno dei tradizionali vincoli di fiducia e di responsabilità, assistiamo infatti a un progressivo indebolimento delle forze mentali e motivazionali degli individui. Se, come sembra, il dominio incontrastato della tecnologia ha tracciato l'unico orizzonte possibile di futuro, non vale più nemmeno la pena chiedersi se Internet ci renda stupidi o intelligenti. La risposta c'è già: essere sempre connessi con un altrove, "condividere" ogni esperienza per la paura di non percepirla come davvero reale, ci sta trasformando in persone disattente, distratte, dissociate. Se non utilizzate in maniera consapevole, le tecnologie digitali - computer, social network, smartphone - riducono la capacità di rimanere concentrati anche per pochi istanti su di un obiettivo, minano le nostre fondamenta corporee e percettive. Sono tanti i fattori educativi e culturali legati allo stile di vita che determinano un simile scenario: crediamo che ogni minima difficoltà possa essere affrontata e superata per mezzo di pillole o aiuti esterni; ci sentiamo demotivati quando la nostra volontà individuale è ostacolata perché in antitesi con la propensione al consumo; miti come "il talento" o le "capacità innate" - supportati dal ricorso a una genetica non di rado fraintesa erodono la fiducia nelle capacità personali del soggetto...

Gary Taubes "Perché si diventa grassi"

Perché alcuni sono magri e altri grassi? Che ruolo hanno genetica ed esercizio fisico sul nostro peso? Quali cibi mangiare e quali evitare? Perché le diete ipocaloriche sono inutili? La dieta sana è una sola, come mostra questa indagine accurata che ha rivoluzionato la scienza e la storia dell'alimentazione. Per decenni ci hanno insegnato che il peso forma si raggiunge mangiando poco e facendo molto esercizio fisico. Eppure, il numero degli obesi e dei diabetici non fa che aumentare. Il vero problema non è la quantità delle calorie che ingeriamo ma la loro qualità. Sono infatti alcuni tipi di carboidrati - non i grassi né il semplice eccesso di calorie - la causa principale dei disturbi legati all'obesità. Ribaltando le nostre credenze sull'alimentazione, l'americano Gary Taubes demolisce le diete ipocaloriche e presenta un programma nutrizionale che si basa sulle più recenti scoperte scientifiche. Con un linguaggio diretto, accessibile, e alcuni consigli pratici facili da seguire, questo testo, destinato a cambiare le nostre opinioni a proposito del cibo, è da anni in vetta alle classifiche americane e ha ottenuto importanti riconoscimenti in tutto il mondo.

Filippo Ongaro "Vivere fino a cent'anni"
La scienza ha senza dubbio reso l'uomo più longevo grazie all'introduzione di cure e procedure diagnostiche più efficaci. Per questa ragione da diversi anni si sta diffondendo una nuova visione dell'invecchiamento, legata a un approccio terapeutico personalizzato e a uno stile di vita volto al benessere fin dalla giovane età: diversamente dalla medicina tradizionale, che interviene solo a malattia già insorta, la medicina anti-aging preferisce rallentare il processo d'invecchiamento mettendo in primo piano la prevenzione, ritardando così il declino dell'organismo umano. Secondo Filippo Ongaro, pioniere in Italia di questa disciplina, lo scopo non è la longevità in sé, ma la qualità della vita. Questa sfida coinvolge la totalità della persona: dagli aspetti più strettamente biologici, quali l'alimentazione e l'attività fisica, a quelli interiori e spirituali. Potremmo quindi definirlo un approccio olistico, ma che nulla ha a che vedere con le medicine alternative o la new age: proprio i risultati scientifici più avanzati dimostrano che l'invecchiamento non è di per sé sinonimo di declino e sofferenza. Al contrario, "allenandoci" alla cura di sé, arriveremo "a cent'anni" vivendo una vita piena e completa, al massimo delle nostre possibilità. Possiamo vivere più a lungo, e insieme vivere al meglio.
D. Bressanini, B. Mautino
"Contro natura. Dagli OGM al «bio», falsi allarmi e verità nascoste del cibo che portiamo in tavola"
È in atto da alcuni anni una vera e propria corsa all'alimentazione "naturale", eppure le nostre idee sul tema non sono così chiare come vogliamo credere. Sempre più spaventati e confusi dai messaggi allarmistici dei media, ci siamo convinti che la "manipolazione" del cibo sia uno dei tanti mali della società odierna, dimenticando che l'intervento umano sulle specie vegetali è antico guanto l'invenzione dell'agricoltura stessa. Siete sicuri che il colore "naturale" delle carote sia l'arancione? O che il riso che comprate sia veramente biologico? E poi: esiste sul serio una patologia chiamata "sensibilità al glutine"? Per rintracciare la storia di ciò che mettiamo oggi nel piatto, e trovare le risposte ai tanti dubbi che ci assillano, gli autori ci guidano in un viaggio nel tempo - attraverso la storia dell'uomo e le storie dei cibi come li conosciamo - e nello spazio - per raccogliere sul campo le prove e le testimonianze di ricercatori e agricoltori. Con piglio appassionato da investigatori e solido rigore scientifico, e senza timore di andare controcorrente, spiegano il vero significato di alcune parole che sentiamo e leggiamo ogni giorno, aiutandoci a scegliere con più consapevolezza.
orari
 

lunedì 9-18

martedì 9-15

mercoledì 12-19

giovedì 9-19

venerdì 9-15

 

negli orari di chiusura è attivo il trasferimento di chiamata verso un telefono cellulare

contatti

 

via imola90/A

41125 Modena

tel 059395566

info@studiodentisticomassimorossi.it

  • Instagram
  • Facebook Icona sociale
dove siamo